//
archivio

Approfondimenti

Questa categoria contiene 45 articoli

Rilevazione sul Profilo del Mediatore Interculturale

Compilazione del questionario on-line per rilevare il punto di vista dei mediatori entro il 23 maggio 2014. L’Università degli Studi Roma Tre ed il CIES lanciano un questionario on-line per rilevare il punto di vista dei mediatori (scadenza 23 maggio 2014). Il questionario può essere compilato da tutti i mediatori interculturali entro il giorno 23 … Continua a leggere

Scheda professione: Mediatore/trice linguistico-culturale

Il mediatore linguistico-culturale è un Esperto di comunicazione le cui funzioni sono state recentemente descritte nell’Atlante delle Professioni. Scarica la scheda completa a cura di Atlante delle Professioni – Università degli Studi di Torino. Fonte: Atlante delle Professioni Chi è? L’ESPERTO DI COMUNICAZIONE si occupa di favorire la comprensione e la comunicazione tra individui, gruppi, … Continua a leggere

Focus “La Mediazione Interculturale”. Quadro europeo e italiano

Focus aggiornato a Novembre 2013 sulla Mediazione Interculturale in Italia e in Europa. L A M E D I A Z I O N E I N T E R C U L T U R A L E La globalizzazione e i crescenti movimenti migratori creano occasioni sempre più frequenti di intrecci culturali, etnici, … Continua a leggere

Dossier Statistico Immigrazione. Scheda di sintesi

13 Novembre 2013. Presentato oggi in tutta Italia, il Dossier Statistico Immigrazione offre un quadro dell’Italia caratterizzato da una certa continuità con il passato, seppure non privo di differenze. Due le notizie principali: aumenta la presenza straniera nel nostro Paese (seppure con un calo dei flussi per colpa della crisi) e si consolida la tendenza … Continua a leggere

Lampedusa: una questione di Sanità Pubblica

Le condizioni di accoglienza dei migranti appaiono inaccettabili rispetto a principi elementari di salute pubblica e d’igiene mentale e svolgono un’azione patogena per i sopravvissuti. Appaiono fuorilegge rispetto all’articolo 32 della Costituzione, e offendono la coscienza dei medici. Un articolo di Marco Mazzetti, Medico Psichiatra Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Progetto “Ferite Invisibili” per … Continua a leggere

Mediazione culturale e Associazionismo: il ruolo dei migranti nella sanità italiana

Condividiamo qui un saggio, di recente pubblicazione, che si interroga sul ruolo dei migranti che donano il loro sangue e sulle possibili ripercussioni sul piano della loro integrazione e partecipazione alla promozione di una cultura della salute. Si rivela problematica la figura del mediatore culturale, soggetto spesso ai margini della società che rivela invece un’importanza … Continua a leggere

Delega al Governo per l’istituzione dell’Albo dei mediatori interculturali

Roma, Senato della Repubblica – Disegno di Legge n.230 d’iniziativa dei senatori DI BIAGIO, DALLA ZUANNA e ROMANO, comunicato alla Presidenza il 19 MARZO 2013: “Delega al Governo per l’istituzione dell’Albo dei mediatori interculturali” . RELAZIONE Onorevoli Senatori. — La diversità culturale rappresenta una condizione consueta della società moderna e la promozione del dialogo interculturale … Continua a leggere

Pubblico impiego: accesso vietato agli stranieri

La piena integrazione della popolazione immigrata non passa solo per la riforma delle norme sulla cittadinanza. Altrettanto importante è la questione dell’apertura dei concorsi per il pubblico impiego. La legge europea 2013, il Parlamento e le resistenze di parti della burocrazia ministeriale. CITTADINANZA E PUBBLICO IMPIEGO Negli ultimi mesi si è discusso molto della possibilità … Continua a leggere

Assistenza sanitaria. Lo stato di applicazione dell’Accordo Stato-Regioni sull’accesso alle prestazioni sanitarie

D’accordo, mi è chiaro, ho questi diritti. Ma sono praticabili? La domanda che apre questo articolo ci è stata rivolta qualche giorno fa da un cittadino senegalese. Come dargli torto? Sempre più spesso i cittadini migranti non chiedono solo assistenza ai Centri Immigrati comunali per districarsi nella complessità della burocrazia italiana, ma rassicurazioni sull’accessibilità ai … Continua a leggere

Cittadini stranieri e Pubblico impiego: L’Italia si adegua

I cittadini di Paesi terzi non membri UE potranno accedere ai rapporti di pubblico impiego che non implichino l’esercizio di pubblici poteri. È iniziato l’iter parlamentare del DDL che adeguerà la normativa italiana sul pubblico impiego agli obblighi comunitari, consentendo l’accesso anche ai lungo-soggiornanti, ai familiari di cittadini italiani o UE, ai rifugiati e titolari … Continua a leggere

Mutilazioni Genitali Femminili. Rilevanti per il riconoscimento dello status di rifugiato

Due recenti pronunce riconoscono negli atti di mutilazione genitale femminile il presupposto per il riconoscimento dello status di rifugiato. Gli atti di mutilazione genitale femminile (di seguito denominati MGF) costituiscono atti di persecuzione per motivi di appartenenza ad un determinato gruppo sociale e, se accertato che tali atti siano specificamente riferibili alla persona della richiedente, … Continua a leggere

Esperienze di Mediazione Culturale in un C.A.R.A

L’importanza della figura del mediatore culturale al CARA – Centro Accoglienza Richiedenti Asilo – di Mineo. E’ una delle figure più importanti in tutti i centri che si occupano di immigrazione, e non è assolutamente da confondersi con un semplice interprete. Il mediatore infatti deve fare da intermediario tra una cultura e un’altra completamente differente, … Continua a leggere

Il Coaching al servizio della mediazione culturale

“Mediatore interculturale e coach aprono la porta all’altro …” La progressiva centralità assunta dall’erogazione di servizi e dei cosiddetti beni informazionali caratterizza, a livello micro e macro, le società occidentali: lo sviluppo, l’elaborazione e la trasmissione delle informazioni sono oggi fonti basilari di “produttività e potere”. La progressiva comparsa e conseguente necessaria definizione di lavoratori … Continua a leggere

Diritto alla salute? magari!

Io mi ricordo, nel lontano 1994/96, degli incontri mensili quasi clandestini con gli operatori sociali e sanitari dei servizi pubblici e del privato sociale; discutevamo dell’art. 32 della Costituzione Italiana. Si tessevano relazioni e si costruiva una rete di “amici” cui inviare i migranti per le visite; per la dermatologia c’era il San Gallicano, per … Continua a leggere

Come trovare lavoro come mediatore linguistico e culturale

Interessante articolo di Guido Maria Mazzolini pubblicato oggi su Lavoro e Finanza La figura professionale del mediatore linguistico e culturale si è sviluppata soltanto recentemente. Proprio in Europa, negli ultimi decenni, si è assistito ad un forte fenomeno di mescolanza culturale e di etnie che ha portato a percepire la necessità di una professione che … Continua a leggere

Diritti sotto sequestro – Gli ultimi colpi di coda del governo dei tecnici contro i migranti

Decreti e circolari trasformano i profughi in irregolari da espellere. Gli ultimi provvedimenti adottati dal governo tecnico, ormai alle sue battute finali, vorrebbero far cessare a colpi di decreti ed ordinanze la vergogna situazione derivata dalla gestione della cosiddetta “Emergenza Nordafrica”. Si apre in questi giorni una nuova fase politica, che sarà caratterizzata a lungo … Continua a leggere

Il ruolo del mediatore culturale nell’ambito del diritto d’asilo

Il ruolo del mediatore culturale nell’ambito del diritto d’asilo

Il ruolo del mediatore culturale nell’ambito del diritto d’asilo

Il mediatore culturale nei servizi per richiedenti/titolari di protezione internazionale lavora quotidianamente con il dolore delle persone. Questa premessa è d’obbligo se si vuol cercare di comprendere quali sono le difficoltà del lavoro di mediazione in questo settore e se si vogliono cercare degli strumenti che aiutino il lavoro del mediatore. Introduzione al lavoro di … Continua a leggere

La mediazione culturale di sistema o integrata

La mediazione culturale di sistema o integrata

Vita agra di un traduttore

Dario Pappalardo su Repubblica racconta i problemi di quelli che “scrivono” i libri stranieri per noi, con pochi riconoscimenti, pochi soldi (e risultati alterni) Tre libri su dieci sono stranieri, bestseller compresi. Ma chi ci permette di leggerli non ha diritti. Malpagati, sfruttati e isolati ecco i sottoproletari dell’editoria Capita spesso che di fronte a … Continua a leggere

L’archivio di questo blog

Italiena su Twitter

Inserisci la tua e-mail per ricevere gratuitamente gli aggiornamenti su ItAliena

Segui assieme ad altri 934 follower

Sei il lettore numero:

  • 219,076 da Aprile 2012