//
Stai leggendo ...
Approfondimenti, Mediazione Transculturale

Scheda professione: Mediatore/trice linguistico-culturale

Il mediatore linguistico-culturale è un Esperto di comunicazione le cui funzioni sono state recentemente descritte nell’Atlante delle Professioni.

Carta-d-identita
Scarica la scheda completa a cura di Atlante delle Professioni – Università degli Studi di Torino.

Fonte: Atlante delle Professioni

Chi è?
L’ESPERTO DI COMUNICAZIONE si occupa di favorire la comprensione e la comunicazione tra individui, gruppi, organizzazioni e servizi appartenenti alla propria cultura e quelli della cultura dell’Asia e/o dell’Africa di cui è competente (per es. cinese, giapponese, hindi, arabo). Il suo intervento consiste in attività di traduzione linguistica (scritta e/o orale), di intermediazione e di consulenza culturale.
A partire da una profonda competenza della lingua orientale e del relativo sistema culturale, l’ESPERTO DI COMUNICAZIONE assume il ruolo di facilitatore della comunicazione e delle relazioni con gli interlocutori orientali.

Quali norme regolano la professione?
Non vi sono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi professionali e/o titoli specifici per accedere alla professione.

Figure professionali di prossimità
Traduttore, Interprete, Traduttore per il commercio, Mediatore culturale, Esperto di lingua presso scuole dell’obbligo

Livello EQF
VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa?
– Analizza la domanda da parte del committente: rileva e valuta le caratteristiche dell’intervento che viene richiesto per definire tempi, costi e modalità di realizzazione della consulenza
– Raccoglie tutte le informazioni e i materiali utili all’intervento: approfondisce la conoscenza del contesto entro il quale dovrà realizzare l’intervento: finalità, soggetti coinvolti, problematiche, ecc. Visiona anche materiali utili sia per la traduzione scritta, che orale
– Fornisce consulenza nell’accompagnamento all’iter burocratico: Supporta studenti e lavoratori provenienti dall’Asia e dall’Africa nella compilazione della documentazione burocratica, in particolare quella necessaria all’inserimento dell’immigrato, e orienta verso altri servizi
– Gestisce una consulenza culturale: offre informazioni e consigli ai soggetti coinvolti nello scambio (committenti, utenti, manager aziendali, ecc.) rispetto alle specifiche caratteristiche culturali che possono facilitare o ostacolare la comunicazione, al fine di raggiungere l’obiettivo definito
– Traduce documenti scritti: quando richiesto, si occupa della traduzione scritta di documenti (da semplici lettere, e-mail, a contratti, pagine di siti web, ecc.). Cura l’adattamento linguistico del testo per una ricostruzione in lingua d’arrivo del contesto di partenza, ed è attento ad intercettare e interpretare i gusti, le preferenze e le specificità espresse delle singole culture
– Traduce oralmente: utilizza la tecnica di traduzione orale consecutiva e di accompagnamento: mentre l’oratore espone il proprio discorso prende nota e conseguentemente ripropone il discorso nella lingua di arrivo

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

a) Enti Pubblici Nazionali e Internazionali
All’interno degli Enti Pubblici, l’ESPERTO DI COMUNICAZIONE interviene in occasione di manifestazioni ufficiali ed eventi che prevedono il rapporto con culture orientali. Il suo intervento può essere orientato ad attività di assistenza linguistica e culturale, tra cui:
– traduzione scritta di documenti, rapporti e regolamenti
– traduzione orale consecutiva e di accompagnamento
– consulenza culturale
– accoglienza e accompagnamento di ospiti nel contesto locale
– progettazione di interventi e servizi finalizzati all’incontro con la cultura orientale
– collaborazione all’interno di progetti di internazionalizzazione o di scambio di studenti, attraverso attività di accoglienza, sostegno nelle attività burocratiche e insegnamenti linguistici

b) Scuole (pubbliche e private)
All’interno delle scuole, l’ESPERTO DI COMUNICAZIONE assume prevalentemente la funzione di supporto linguistico e di intermediazione culturale a favore di studenti provenienti dall’Asia e dall’Africa e delle loro famiglie, al fine di facilitarne l’inserimento, il successo scolastico e l’integrazione con la comunità ospitante. Le attività linguistiche comprendono parallelamente l’apprendimento della lingua del paese ospitante e il recupero/mantenimento della lingua d’origine.
Il suo intervento può comprendere anche progetti più ampi di animazione sociale e di sensibilizzazione interculturale rivolti a classi in cui siano o meno presenti immigrati (per es. insegnamento di lingue dell’Asia e dell’Africa agli studenti italiani).

c) Aziende private e Società di servizi
L’ ESPERTO DI COMUNICAZIONE può lavorare per aziende che hanno attività commerciali con i mercati dell’Asia e dell’Africa, assumendo generalmente il ruolo di Responsabile di area. Le multinazionali o le aziende di grandi dimensioni, che hanno facilità ad accedere ai mercati internazionali, generalmente investono sulle funzioni di intermediazione culturale. Tuttavia è sempre più diffuso l’impiego di consulenti linguistico-culturali in Piccole e Medie Imprese, che intrattengono relazioni commerciali con i mercati dell’Asia e dell’Africa.
Anche il settore editoriale può avvalersi della consulenza di esperti linguistici per la traduzione di materiali didattici e formativi.
All’interno delle aziende, svolge prevalentemente una funzione di assistenza linguistica nelle comunicazioni con partners stranieri, traducendo, in forma orale o scritta, le comunicazioni commerciali e i documenti societari; svolge parallelamente un’importante funzione di decodificazione culturale, prestando attenzione alla correttezza e alla pertinenza nella trasmissione trans-culturale del messaggio.

d) Servizi sociali e sanitari, carceri
All’interno dei servizi sociali e sanitari (ASL, Consultori, ospedali, servizi sociali), l’attività dell’ ESPERTO DI COMUNICAZIONE è orientata a favorire l’integrazione sociale degli immigrati, attraverso interventi di intermediazione linguistica e culturale. Fornisce informazione, orientamento e accompagnamento ai servizi, alla normativa e alle abitudini del paese ospitante e nell’attivazione di reti sociali, al fine di favorire il confronto e lo scambio interculturale, migliorare la partecipazione sociale e prevenire eventuali situazioni di disagio e di conflitto.

e) Associazioni e cooperative
L’ ESPERTO DI COMUNICAZIONE può collaborare come assistente linguistico e consulente culturale con associazioni e cooperative e impegnate in attività commerciali, sociali e interculturali che prevedono il rapporto con interlocutori dell’Asia e dell’Africa.

f) Musei e Fondazioni, Centri culturali e sportivi, ecc…

Quali sono le condizioni di lavoro?

In tutti gli ambiti di lavoro descritti L’ESPERTO DI COMUNICAZIONE può lavorare come lavoratore autonomo, aprendosi una partita Iva, o collaborare con le organizzazioni attraverso contratti a progetto o prestazioni occasionali.
Deve possedere un’ampia flessibilità nell’organizzazione del proprio lavoro, dal momento che le sue attività, gli orari e i contesti di lavoro dipendono dagli specifici progetti e interventi per i quali è richiesta la sua competenza.

SERVIZI SOCIALI E SANITARI, CARCERI, COOPERATIVE E ASSOCIAZIONI
All’interno dei servizi sociosanitari, l’ESPERTO DI COMUNICAZIONE interagisce con tutto il personale medico, sanitario ed educativo: assistenti sociali, educatori professionali, assistenti sanitari, medici, infermieri, psicologi.

SCUOLE
Nelle scuole, l’intervento dell’ESPERTO DI COMUNICAZIONE è integrato alle attività degli insegnanti e, in fase progettuale, del dirigente scolastico.
Nel nostro territorio, i servizi sociali, sanitari e scolastici evidenziano una particolare esigenza di esperti di lingua cinese, araba e hindi, in riferimento alle zone interessate dal fenomeno migratorio di comunità appartenenti a queste aree linguistiche.
Occorre inoltre ricordare che è particolarmente attiva la promozione di “Progetti sul mediterraneo” finalizzati allo scambio culturale e alla cooperazione tra i popoli di quest’area geografica: la partecipazione a questi progetti può rappresentare un’esperienza significativa per chi è in possesso di una specializzazione in lingua araba.

AZIENDE PRIVATE E SOCIETA’ DI SERVIZI
Nel caso delle aziende private, l’ESPERTO DI COMUNICAZIONE può essere assunto anche con contratto di lavoro subordinato. Può lavorare in una sede italiana o estera, inquadrato secondo la normativa contrattuale italiana, o presso una sede estera con contratto di lavoro locale.
Nelle aziende si relaziona con personale tecnico, con addetti agli uffici commerciali e amministrativi e/o direttamente con i responsabili di azienda. Nel nostro contesto produttivo, sono particolarmente richiesti gli esperti di lingua cinese e giapponese. Per questi ultimi, ci sono buone possibilità di impiego anche in Giappone, dal momento che è particolarmente diffuso l’interesse per la cultura italiana (arte, moda, cucina e musica) e sono numerose le aziende giapponesi impegnate nell’importazione di prodotti italiani.

Indipendentemente dall’ambito lavorativo, l’intervento dell’ ESPERTO DI COMUNICAZIONE non si limita alla traduzione di contenuti in un diverso codice linguistico, ma richiede necessariamente una particolare attenzione all’interpretazione del significato del messaggio e alla trasposizione interculturale della comunicazione, anche nei suoi aspetti relazionali e non verbali. Deve infatti essere in grado di esplicitare modelli, rappresentazioni ed atteggiamenti legati all’appartenenza culturale, mantenendo comunque una posizione di neutralità nello scambio, limitandosi a garantire l’efficace trasmissione del messaggio e a verificarne la corretta comprensione.

Annunci

Informazioni su Italiena

Mediatrice transculturale di origine camerunese, vive a Roma dal 1992. Studi universitari in Sociologia, è anche consulente e formatrice su tematiche legate all'Intercultura.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L’archivio di questo blog

Italiena su Twitter

Inserisci la tua e-mail per ricevere gratuitamente gli aggiornamenti su ItAliena

Segui assieme ad altri 934 follower

Sei il lettore numero:

  • 215,797 da Aprile 2012