//
Stai leggendo ...
Attualità, Migrazioni, Società e Politica

La legge (non) è uguale per tutti. Il razzismo istituzionale nell’Italia di oggi

Interessante documentario on-line prodotto dalla Rete Primo Marzo/Associazione Giù le frontiere che raccoglie tre testimonianze-denunce contro il razzismo istituzionale.

Kindi ha fatto tutti gli studi in Italia e si è laureata in medicina ma si vede negare l’accesso alla scuola di specializzazione. Vanessa e Said stanno per pronunciare il fatidico “Sì”, ma lui viene prelevato e condotto nel CIE di Bologna prima di poterlo fare. Andrea e Senad, giovani fratelli nati e cresciuti in Italia ma formalmente (e incredibilmente) apolidi, vengono rinchiusi nel CIE di Modena.
La “colpa” di non essere italiani: tre storie diverse ma con un denominatore comune: il razzismo istituzionale e le sue conseguenze su chi non è cittadino italiano.

Informazioni su Italiena

Mediatrice transculturale di origine camerunese, vive a Roma dal 1992. Studi universitari in Sociologia, è anche consulente e formatrice su tematiche legate all'Intercultura.

Discussione

Un pensiero su “La legge (non) è uguale per tutti. Il razzismo istituzionale nell’Italia di oggi

  1. Una sola parola per qualificare questo comportamento di questo paese che queste persone amano, ma che li odia: VERGOGNOSO!!! I politici che sono alla base di queste leggi razziste sono sicuri di fare il bene del nostro paese che secondo il cardinale Angelo Bagnasco sta commettendo un suicidio demografico ???

    Leggo su: http://www.huffingtonpost.it/2012/12/11/dati-ismu-sullimmigrazione_n_2274780.html

    “Oggi, invece, la situazione si è ribaltata perché nel 2011 la nostra penisola da Paese di immigrazione è tornata ad essere Paese di emigrazione. Le cifre sono chiare: lo scorso anno sono arrivati appena 27mila stranieri mentre hanno fatto le valigie per l’estero 50mila italiani. Uno scenario impensabile anche solo in tempi recentissimi: dal 2002 al 2009 ha varcato la frontiera italiana una quota oscillante tra i 350mila e i 500mila migranti l’anno.”

    Pubblicato da Bah Abdoulaye (@abkodo2) | 25 febbraio 2013, 14:42

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L’archivio di questo blog

Italiena su Twitter

Inserisci la tua e-mail per ricevere gratuitamente gli aggiornamenti su ItAliena

Segui assieme ad altri 936 follower

Visita ItAliena su facebook

Sei il lettore numero:

  • 207,392 da Aprile 2012